Rho (MI), 7 marzo 2024
Giornata di studio gratuita
Docente: DOMENICO GIANNETTA – Formatore, Comandante Polizia Locale
Infopol, con il patrocinio del Comune di Rho, organizza una giornata di studio gratuita per gli operatori della Polizia Locale dal titolo "INFORTUNISTICA STRADALE - SISTEMA DI VIDEORIPRESA CON BODY CAM E DASH CAM - ABBANDONI E DEPOSITI INCONTROLLATI DI RIFIUTI - Nuova disciplina sanzionatoria introdotta dalla legge 9/10/2023, n. 137, recante la conversione del decreto-legge 10/08/2023, n. 105"

ISCRIZIONI CHIUSE

Link:
Consulta il programma
Note:


DATACITTA'PREZZOPROMOZIONE
giovedì 7 marzo 2024Rho (MI)DettagliNon disponibile
Sede: Villa Burba, Sala Convegni, corso Europa, 291
Orario: dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00

INFORTUNISTICA STRADALE
SISTEMA DI VIDEORIPRESA CON BODY CAM E DASH CAM
ABBANDONI E DEPOSITI INCONTROLLATI DI RIFIUTI

Nuova disciplina sanzionatoria introdotta dalla legge 9/10/2023, n. 137,
recante la conversione del decreto-legge 10/08/2023, n. 105

 

PROGRAMMA

  • Ore 8.15 – Registrazione partecipanti.
  • Ore 9.00 – Saluti del Sindaco ANDREA ORLANDI e del Comandante Polizia Locale di Rho ANTONINO FRISONE
  • Inizio lavori – Presiede ANTONINO FRISONE

 

DOMENICO GIANNETTA

INFORTUNISTICA STRADALE

La responsabilità nella circolazione stradale
La strada – Il veicolo – Il fattore umano
L’attività di prevenzione
L’incidente stradale
La classificazione degli incidenti
Tipologia e procedure degli incidenti stradali
Sinistri e mezzi trasportanti merci pericolose
La polizia municipale e l’infortunistica stradale
I doveri degli organi di polizia e degli utenti
L’accertamento dell’incidente stradale
La raccolta delle prove
Gli elementi soggettivi: dichiarazioni degli attori e dei testi
Documentazione dell’attività di PG
Gli elementi oggettivi: posizione dei veicoli, delle persone traumatizzate e delle tracce di frenata
Il rilevamento dell’incidente stradale
L’intervento sul luogo del sinistro
I rilievi tecnici: planimetrico – fotografico
I metodi e le tecniche di rilevamento
La riproduzione grafica in scala
La dinamica del sinistro
La ricostruzione del sinistro stradale
Il rapporto di incidente stradale
Gli adempimenti dell’ufficio infortunistica
Gli aspetti giuridici dell’infortunistica stradale nell’ambito delle previsioni del Codice penale e del codice di procedura penale:
- Omicidio colposo
- Lesioni colpose
- Omissione di soccorso
D.Lgs. 10/10/2022, n. 150 - Attuazione della legge 27 settembre 2021, n. 134, recante delega al Governo per l'efficienza del processo penale, nonché in materia di giustizia riparativa e disposizioni per la celere definizione dei procedimenti giudiziari
Linee Guida per l’infortunistica stradale: Circolare 300/A/8857/16/1247/68 del 23/12/2016 del Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza
La responsabilità dell’Ente proprietario della strada
La manutenzione del patrimonio stradale
Art. 2043 Codice Civile - Risarcimento per fatto illecito
Art. 2051 Codice Civile - Danno cagionato da cosa in custodia
Ministero dell'Interno - Legge 23 marzo 2016 n. 41 recante: "Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e al decreto legislativo 28 agosto 2000, n. 274". (Circ. n. 300/A/2251/16/124/68 del 25 marzo 2016)

  • Ore 11.00/11.30 – Coffee break

I SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Gli atti propedeutici alla installazione di un sistema di videosorveglianza
Il regolamento comunale di videosorveglianza fissa sul territorio comunale
Il regolamento comunale di videosorveglianza mobile sul territorio comunale
Il regolamento comunale di videosorveglianza body cam e dash cam
La progettazione di un sistema di videosorveglianza
Il concetto di privacy
La installazione delle foto e video trappole per il contrasto all’abbandono dei rifiuti
L’informativa e le informazioni necessarie
Il Patto per la sicurezza
Il principio di accountability
Il registro dei trattamenti e minimizzazione dei dati
Le figure preposte: titolare – designati – responsabili
L’utilizzo di apparati radio con geo localizzazione degli operatori
L’installazione delle telecamere all’interno degli ambienti di lavoro
Art. 38, comma 3, DL 76 del 16/07/2020 - Installazione ed esercizio dei sistemi di videosorveglianza da parte degli enti locali quale attività libera non soggetta ad autorizzazione generale di cui agli artt. 99 e 104 del d.lgs. 01/08/2003 n. 25
Videosorveglianza e trattamento dei dati personali per finalità di polizia ai sensi della direttiva 680/2016

LA GESTIONE DELLA PRIVACY
NELLA VIDEOSORVEGLIANZA

I principi del GDPR 679/2016
I principi della direttiva 680/2016
Parere del Garante per l’applicazione della direttiva 680/2016 alla Polizia Locale
Videoriprese su area pubblica e operatori di polizia in attività d’istituto
La possibilità di registrare le conversazioni
L’informativa Minima e le linee di guida 3/2019
Il sistema sanzionatorio
Statuto dei lavoratori art. 4 Accordo RSU o autorizzazione Ispettorato del Lavoro

L’UTILIZZO DEI DISPOSITIVI DI VIDEOSORVEGLIANZA - FOTO E VIDEO TRAPPOLE

I presupposti giuridici per l’utilizzo delle fototrappole
L’utilizzo di sistemi di videosorveglianza per accertare illeciti amministrativi
L’utilizzo di sistemi di videosorveglianza per accertare l’uso di discariche abusive o monitorare il deposito dei rifiuti è lecito solo se non risulta possibile, o si riveli non efficace, il ricorso a sistemi di controllo alternativi
Informativa minima da posizionare
Caratteristiche delle sim di registrazione in locale
Gli atti da predisporre per gli accertamenti amministrativi e penali

LE BODY CAM E LE DASH CAM

Body cam e dash cam
Gli atti propedeutici alla loro messa in esercizio
L’art. 4 dello statuto dei lavoratori
Gli errori giuridici più frequenti
Quando e come si possono utilizzare
Body Cam delle forze dell’ordine: come funzionano
La valutazione d’impatto sulla protezione dei dati
Le Body Cam e il parere Garante della Privacy
La conservazione dei dati
Attivazione accidentale della telecamera
La protezione delle registrazioni
Body Cam e utilizzo dei totem
Copie di filmati e fotografie
La legittimità dell’utilizzo delle immagini

IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI


Il trattamento dei dati personali tra Regolamento (Ue) 2016/679 e d.lgs. n. 196/2003

/> Il trattamento dei dati in ambito di polizia tra Direttiva (UE) 2016/680 e d.lgs. 51/2018
Il Garante per la protezione dei dati personali
Le linee-guida dell’EDPB - European Data Protection Board
I dati personali trattai all’interno di un Comando di Polizia Locale
In quali casi e come effettuare una valutazione d’impatto privacy (DPIA)
Informazioni necessarie per la valutazione d’impatto privacy
La valutazione del rischio e l’aggiornamento periodico della valutazione
Elaborazione di una DPIA in un Comando di Polizia Locale quale parte essenziale di un’efficace accountability privacy
Casi studio: sistemi di videosorveglianza – rilevatori automatici di infrazioni al codice della strada – accertamenti di polizia amministrativa (edilizia, commerciale, ambientale, ecc.)

IL DATA BREACH E LA POTESTÀ ISPETTIVA DEL GARANTE

Analisi Data Breach, notifica violazione dati personali al garante privacy
La gestione del Data Breach in presenza di una potenziale violazione di dati del Comando di Polizia Locale
Notificare e comunicare il Data Breach in modo corretto
Il registro delle violazioni: registrare correttamente un evento di Data Breach
La potestà ispettiva dell’Autorità Garante
Una policy per prepararsi alle ispezioni nell’ambito di un Comando di Polizia Locale
Suggerire gli accorgimenti da adottare per ridurre al minimo il rischio di essere sanzionati
Analisi pratica della gestione dei rapporti con l’Autorità di controllo: cosa sapere e come prepararsi alle richieste del Garante

LE PROCEDURE SANZIONATORIE

Apparati di videosorveglianza body cam e dash cam installati in assenza dell’informativa minima
Apparati di videosorveglianza body cam e dash cam in violazione allo Statuto dei Lavoratori
Apparati di videosorveglianza body cam e dash cam utilizzati in violazione dei principi normativi

  • Ore 13.00 – Pausa pranzo
  • Ore 14.00 – Ripresa lavori

LA DISCIPLINA SANZIONATORIA DEL D.L. 105/2023

Il nuovo reato di abbandono e deposito incontrollato di rifiuti introdotto dall’articolo 6-ter, comma 1, del D.L. n. 105/2023
L’abbandono di rifiuti di piccolissime dimensioni e dei rifiuti prodotti da fumo continua a configurare un illecito amministrativo
Disciplina sanzionatoria degli illeciti amministrativi e penali in materia di tutela ambientale - (art. 1, comma 9, Legge 22/05/2015, n. 68 - Disposizioni in materia di delitti contro l'ambiente)
L’applicazione della procedura di estinzione della contravvenzione in relazione all’art. 6-ter, co. 1, D.L. n. 105/2023
Il potere regolamentare del Comune ai sensi dell’art. 198 del decreto legislativo 152/2006
La disciplina del regolamento comunale sulla raccolta differenziata dei rifiuti
La disciplina di cui all’art. 15 del Codice della Strada

INTRODUZIONE NORMATIVA E PRINCIPI GENERALI

Il concetto Giuridico di rifiuto e La nuova classificazione dei rifiuti
I criteri di classificazione - Rifiuti Urbani - Rifiuti Speciali
Abbandono – Deposito Incontrollato – Discarica
I rifiuti pericolosi: definizione e nuove caratteristiche di pericolo (Art. 184 – Allegato D)
Nuovo elenco europeo dei rifiuti (Decisione Comm. Europea 2014/955/UE)
Processo di attribuzione dei codici C.E.R. – E.E.R.
L’abbandono, il deposito incontrollato e la discarica
La tracciabilità dei rifiuti - Registro Elettronico Nazionale sulla Tracciabilità dei Rifiuti
Art. 190 Il registro di carico e scarico
L’autorizzazione trasporto ai sensi dell’art. 212 per trasporto rifiuti in conto proprio e conto terzi
Il recupero per il riutilizzo dei rifiuti edili
Le sanzioni in materia di illecita gestione dei rifiuti edili
Il trattamento dei rifiuti in amianto
La responsabilità del proprietario del fondo su cui sono stati abbandonati i rifiuti.
Controllo gestione rifiuti e privacy: la posizione del Garante
L’utilizzo di sistemi di videosorveglianza per accertare l’uso di discariche abusive o monitorare il deposito dei rifiuti è lecito solo se non risulta possibile, o si riveli non efficace, il ricorso a sistemi di controllo alternativi
Il potere di ordinanza del Sindaco ai sensi degli artt. 50 e 54 del d.lgs. 267/2000
La competenza in materia di ordinanza di rimozione dei rifiuti
Il ricorso avverso l’ordinanza di rimozione dei rifiuti
La procedura di Polizia Amministrativa e Polizia Giudiziaria nell’accertamento delle violazioni
L’utilizzo delle fototrappole e degli impianti di videosorveglianza

I VEICOLI ABBANDONATI

Il D.Lgs. 24/06/2003, n. 209      - Attuazione della direttiva 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso.
Il D.Lgs. 03/04/2006, n. 152 - Art. 231 (Veicoli fuori uso non disciplinati dal d.lgs. 24/06/2003, n. 209)
Il D.M. 22/10/1999, n. 460 - Regolamento recante disciplina dei casi e delle procedure di conferimento ai centri di raccolta dei veicoli a motore o rimorchi rinvenuti da organi pubblici o non reclamati dai proprietari e di quelli acquisiti ai sensi degli articoli 927-929 e 923 del codice civile
Veicolo fuori uso abbandonato in area condominiale sottoposto a fermo fiscale
La Circolare n. 10649 del 01/09/09 della Direzione Centrale dei Servizi Delegati ACI-PRA di Roma
La Circolare A.C.I. 16/9/2009 Prot. DSD/0011454/09
La procedura operativa

  • Ore 16.00 – Termine lavori

 

 

SEDE DELLA GIORNATA DI STUDIO

RHO (MI) – c/o Villa Burba, Sala Convegni, corso Europa, 291

L’attestato di partecipazione verrà inviato per e-mail

È possibile prenotare coffee break e pranzo al prezzo di euro 18,00

La prenotazione deve OBBLIGATORIAMENTE essere indicata all’atto dell’iscrizione

 

 

 

 

 


Condividi corso: