LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DELLE ESPOSIZIONI E FIERE Aspetti normativi e operativi di interesse per la Polizia Locale e per gli uffici deputati alla gestione del commercio su area pubblica
Corso di formazione per operatori della Polizia Locale
Docente: MARCO BAFFA: Formatore, Comandante di Polizia Locale
Infopol ha il piacere di segnalare il corso sulla "LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DELLE ESPOSIZIONI E FIERE". Docente: Marco Baffa
Link:
Consulta il programma

DATACITTA'PREZZOPROMOZIONE
giovedì 9 marzo 2023nessunaDettagliNon disponibile
Sede:
Orario: dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Sede:
Orario: dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Sede:
Orario: dalle ore 9.00 alle ore 13.00
giovedì 9 marzo 2023Dettagli€ guarda tabella prezziNon disponibile
giovedì 9 marzo 2023Dettagli€ 75 (+ iva per i privati - esente iva per la PA)Non disponibile

LINEE DI INDIRIZZO PER LA GESTIONE DELLE ESPOSIZIONI E FIERE
Aspetti normativi e operativi di interesse per la Polizia Locale e per gli uffici deputati alla gestione del commercio su area pubblica

 

PREMESSA

L’attuale emergenza sanitaria che si è registrata nel triennio e la progressiva ripresa nel corrente anno delle attività produttive e di servizio al termine del lock down attuato a livello nazionale nel 2020, non ultimo quelle legate al commercio su area pubblica, in particolare le manifestazioni fieristiche che interessano annualmente molte zone cittadine, pone in risalto la necessità di azioni finalizzate alla realizzazione degli eventi in conformità alla normativa vigente.
Le presenti Linee di indirizzo sono state sviluppate nell’ambito del Protocollo d’intesa tra Inail e le Associazioni di categoria dei gestori degli eventi espositivi e fieristici, costituendone un contributo di analisi e sistematizzazione dei processi lavorativi per la realizzazione di manifestazioni fieristiche ai fini del miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro.
 

PROGRAMMA

Il settore dell’allestimento fieristico è caratterizzato da una complessa articolazione di processi, sequenze temporali e interazioni tra diversi soggetti giuridici, che solo recentemente ha trovato un primo riscontro nella legislazione nazionale attraverso l’emanazione del decreto interministeriale del 22/07/2014, denominato “Decreto Palchi e fiere”, in applicazione di quanto previsto al comma 2 bis dell’art. 88 del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.
Dall’analisi >
delle richiamate linee guida verranno esaminati i seguenti aspetti:

- in particolare, le attività escluse dal campo di applicazione del Titolo IV del d.lgs. 81/2008 ai sensi del Capo II “Manifestazioni fieristiche” del “Decreto Palchi e fiere”, che costituiscono parte rilevante delle lavorazioni svolte all’interno dei quartieri fieristici;

- analisi del settore, delle caratteristiche merceologiche tipologiche;

- le caratteristiche di un Quartiere fieristico e le relative modalità organizzative;

- le caratteristiche delle strutture oggetto di allestimento;

- l’analisi delle condizioni - criticità operative più diffuse;

- i riferimenti normativi, i ruoli e le specifiche responsabilità in relazione appunto alle criticità emerse in relazione alla emergenza sanitaria ed ai protocolli vigenti;

- le fasi di pianificazione e programmazione della manifestazione

- la definizione della sequenza temporale (timing) dell’iniziativa e degli accordi contrattuali;

- il piano delle attività per definire uno specifico “layout della manifestazione fieristica”;

- le procedure di affidamento della progettazione preliminare, definitiva, esecutiva dell’evento;

- la conseguente definizione dell’allestimento delle strutture, della movimentazione delle merci, e della esposizione dei prodotti;

- le attività di vendita al pubblico ed il successivo smontaggio delle strutture al termine dell’evento fieristico;

- le ulteriori limitazioni e prescrizioni da adottarsi alla luce del D.L. 7 ottobre 2020 n. 125 e ss


TEST DI VALUTAZIONE FINALE


Condividi corso: