DELITTI DEI PUBBLICI UFFICIALI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Profili di responsabilità penale, disciplinare e contabile
Corso di formazione per operatori della Polizia Locale
Docente: MARCO BAFFA: Comandante Polizia Locale
Infopol ha il piacere di segnalare il corso di formazione su: “DELITTI DEI PUBBLICI UFFICIALI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE” Docente: Marco Baffa
Link:
Consulta il programma

DATACITTA'PREZZOPROMOZIONE
mercoledì 15 giugno 2022nessunaDettagliNon disponibile
Sede:
Orario: dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Sede:
Orario: dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Sede:
Orario: dalle ore 9.00 alle ore 13.00
mercoledì 15 giugno 2022Dettagli€ guarda tabella prezziNon disponibile
mercoledì 15 giugno 2022Dettagli€ 70 (+ iva per i privati - esente iva per la PA)Non disponibile

DELITTI DEI PUBBLICI UFFICIALI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Profili di responsabilità penale, disciplinare e contabile

 

OBIETTIVO

Il corso ha l’obiettivo di fornire al partecipante le conoscenze di base e gli strumenti logico-analitici per comprendere gli aspetti pratici della disciplina, al fine di evitare condotte penalmente rilevanti.

PROGRAMMA

Interessi giuridici protetti dalle fattispecie incriminatrici di cui al Capo I, Titolo II, Libro II del Codice Penale.
Nozioni di Pubblico Ufficiale e di Incaricato di Pubblico Servizio
Il Peculato
La Concussione
Le fattispecie corruttive
La Corruzione propria
La Corruzione impropria
>

L’Istigazione alla corruzione
La Corruzione in atti giudiziari
L’abuso d’ufficio e la previsione speciale del medesimo reato nel periodo sanitario emergenziale
La Rivelazione ed utilizzazione del segreto d’ufficio
L’Omissione e rifiuto in atti d’ufficio
Analisi dei reati commessi in danno dei pubblici ufficiali
I delitti di:
- violenza o minaccia a un pubblico ufficiale (art. 336 c.p.)
- di resistenza a un pubblico ufficiale (art. 337 c.p.p.)
- di oltraggio a pubblico ufficiale (art. 341 bisc.p.)
- di ingiuria (art. 594 c.p.) o minaccia (art. 612 c.p.) a pubblico ufficiale con l’aggravante della circostanza di cui all’art. 61 n. 10 c.p.: criteri distintivi.
Profili di diritto sostanziale e processuale.

TEST FINALE CON VALUTAZIONE

 


Condividi corso: